News di settore

ACG: IBM vende tutto a TeamSystem; rilancio o fine di un era? mercoledì 5 marzo 2014

ACG: IBM vende tutto a TeamSystem; rilancio o fine di un era?

Il 2013 si è concluso con una grande novità nel mercato italiano del software: IBM ha venduto a TeamSystem il suo pacchetto gestionale ACG.

leggi tutta la notizia

Indesit Company e Hotpoint giovedì 24 gennaio 2013

Indesit Company con Hotpoint anche oltre Europa

Indesit Company e General Electric Appliances hanno firmato un accordo con il quale il Gruppo di Fabriano ha acquisito la titolarità del marchio Hotpoint anche nei Paesi extraeuropei.



Leggi tutta la notizia

fonte: biancoebruno.it

In Italia l'elettrodomestico punta sull'innovazione venerdì 16 novembre 2012

In Italia l'elettrodomestico punta sull'innovazione

Leggi tutta la notizia

fonte: Ha parts & components

Panasonic: stop alla produzione di LCD TV? venerdì 19 ottobre 2012

Panasonic: stop produzione LDC TV?

Leggi tutta la notizia

fonte: AV Magazine

Lancio iPhone 5 venerdì 19 ottobre 2012

Iphone 5: in uscita in Italia in 28 settembre

Leggi tutta la notizia

fonte: Webnews

Nasce AIRES Servizi venerdì 27 luglio 2012

Nasce AIRES Servizi: per supportare aziende e gruppi distributivi specializzati di elettrodomestici ed elettronica di consumo

Leggi tutta la notizia

fonte: AIRES

Dixe: le iniziative 2010 a supporto degli affiliati lunedì 12 aprile 2010

 

Continua anche quest’anno l’impegno di Dixe sul versante della comunicazione e della visibilità del marchio con molte iniziative dedicate agli affiliati (ormai sono oltre 350 i punti vendita). La personalizzazione rimane uno dei principali impegni di Dixe, con layout modulari e flessibili che ben si prestano alle offerte e ai temi stagionali. Fra gli strumenti di comunicazione, il più immediato rimane il volantino: Dixe ne prevede 10 all’anno con tirature di 3 milioni di copie. Infine confermata la rivista semestrale Dixe News, ormai diventata la voce ufficiale del gruppo. Fonte ae apparecchi e lettrodomestici
Elettronica di consumo: settore di punta lunedì 12 aprile 2010

 

L’elettronica di consumo, dopo un inizio di anno negativo, torna a crescere a ritmi serrati nell’ultimo quarto trimestre: con 1.921 milioni di euro (oltre il 30% del mercato) e un trend del + 16.5%, si dimostra uno dei segmenti di mercato più in salute. TV Lcd e Decoder digitali sino i prodotti che trainano il settore: sono infatti strumenti necessari per poter fruire della sempre maggior offerta del digitale terrestre e in alcune regioni sono addirittura indispensabili, dopo lo switch off dall’analogico a Dtt. La crescita, prevede Gfk, è destinata a continuare anche nel 2010, anno in cui molte altre regioni passeranno dal segnale analogico a quello digitale. Riguardo ai televisori Lcd, è infine interessante notare il notevole incremento delle vendite dei modelli Full Hd, un segmento che rappresenta circa il 30% a volume e il 50% a valore. Fonte: apparecchi elettrodomestici Aprile 2010
INDESIT COMPANY Co-marketing con Arena mercoledì 17 marzo 2010

 

Il primo febbraio è partita la campagna di co-marketing fra Indesit e Arena. La partnership unisce due brand in sintonia di immagine e offre ai clienti di Indesit un omaggio firmato Arena, marchio che rispecchia i valori della casa produttrice di elettrodomestici (smartnesse, confidence e friendliness). La promozione abbraccia una serie di prodotti della linea Prime e riguarda sia il segmento della lavabiancheria che quello delle lavasciuga: sei referenze per sei regali, da ritirare direttamente alla cassa. Fonte ae apparecchi elettrodomestici
Philips aggiunge il 3D al suo TV LCD 21:9 giovedì 4 marzo 2010

 

Lo scorso anno il colosso olandese Philips presentò, unico sul mercato, il primo LCD TV da 56" nel formato per cinefili da 21:9 avente un aspect-ratio che consente di visualizzare il film così come sono stati concepiti (2.39:1), piuttosto che con le solite bande nere in alto ed in basso.
Philips ha deciso di aggiornare la TV 21:9 per consetirne la visione di contenuti in 3D. Tale aggiornamento non dovrebbe avere un grande impatto sul prezzo di listino, che però è già molto elevato di partenza. Il 3D su questo TV è reso possibile dalla tecnologia denominata shutter-technology, che utilizza un emettitore/trasmettitore per la sincronizzazione del display con gli occhiali attivi 3D.
Philips dovrebbe presentare la versione aggiornata del suo TV 21:9 a Barcellona questa settimana ed il lancio ufficiale sul mercato dovrebbe avvenire invece questa estate.
 
Fonte: www.afdigitale.it
Tempo di bastoni o carote? lunedì 15 febbraio 2010

 

Da diverso tempo, ad ascoltare tutte le opinioni, i commenti e le statistiche sulla situazione economica e sui consumi si resta un po’ interdetti. Da una parte, infatti, si grida alla crisi più nera e alla recessione. Dall’altra, però, nei sondaggi la gente mette tra i primi prodotti d’interesse per futuri acquisti i televisori a schermo piatto e i personal computer, che sono ancora tra i pochi segmenti in crescita. È che molto spesso le previsioni e le statistiche sono un po’ troppo “inumane” per essere del tutto attendibili, perché non tengono conto di un fat-tore imprevedibile che sopravvive ?nché la crisi non è davvero delle più nere. Questo fattore è l’emotività ed è uno dei motori più forti nella scelta di un acquisto, soprattutto nei momenti difficili. Più l’uomo è oppresso e sotto stress, più cercherà evasione e valvole di sfogo anche, e giustamente, per premiarsi dopo un lungo periodo di prudenza. Come si spiegherebbe, altrimenti, il fatto che il boom dell’elettronica di consumo abbia avuto il suo apice proprio in anni di crisi generale? Naturalmente, una grossa spinta allo sviluppo del settore è stata determinata dalla brusca discesa dei prezzi degli articoli per lo svago e l’intrattenimento. Ma anche, viceversa, dagli enormi rincari dei beni di maggior utilità, ai quali evidentemente, se non realmente essenziali, si può anche rinunciare, come dimostrano i cali ravvisati per- sino dal settore alimentare. Non ha senso quindi parlare “o di bastone o di carota”, perché, proprio come vuole la storia dell’asino legata a questo modo di dire, sono entrambi necessari per mantenere l’equilibrio psicologico. Quindi, salvo in casi davvero estremi, la tendenza a usare la ragione e la prudenza convivrà costantemente con la forza dell’impulso e dell’emotività.

Fonte: www.rivistedigitali.com
I RAEE entrano in carcere lunedì 15 febbraio 2010

 

E’ partito a luglio dello scorso anno un progetto a cui ha aderito Ecodom, “Raee in carcere” prevede infatti la possibilità per alcuni detenuti dei penitenziari di Bologna e Ferrara di effettuare un lavoro di smontaggio degli elettrodomestici non più funzionanti destinati allo smaltimento. Promotore del progetto è stato il gruppo Hera, la multi utility che si occupa della gestione dell’energia, dell’acqua e dei rifiuti nelle aree di Bologna e Ferrara, che insieme alle cooperative sociali della zona sono impegnati nella ricerca di occasioni di lavoro per i detenuti delle case circondariali. Grazie dunque alla collaborazione di questi soggetti, quattro detenuti sono giornalmente impegnati nello smontaggio degli elettrodomestici non più funzionanti, nonché nella separazione, stoccaggio ed imballaggio dei materiali che saranno destinati alla triturazione, negli impianti di trattamento.. Per Ecodom, il dirottamento di 400 tonnellate all’anno di lavabiancheria e lavastoviglie per la lavorazione in carcere ha un extracosto la cui entità è però sicuramente bilanciata dall’importanza dell’iniziativa.
 
Fonte: ae apparecchi elettrodomestici
Indesit: frigorifero Quadrio vince Good design Award 2009 giovedì 28 gennaio 2010

 

Il design di Indesit Company si aggiudica per il terzo anno consecutivo il Good Design Award 2009 dedicato alle migliori interpretazioni di design industriale, quest’anno e’ stato premiato il frigorifero Quadrio di Hotpoint-Ariston nella sezione elettrodomestici.Il premio, ha riconosciuto la qualita’ e l’eccellenza delle forme disegnate dal famoso designer giapponese Makio Hasuike per il rivoluzionario frigorifero che reintepreta la conservazione dei cibi rivelando un’intelligente attitudine verso il risparmio energetico. Il rivoluzionario concept di Quadrio garantisce un risparmio energetico di oltre il 50% rispetto a un normale frigorifero: sia il reparto frigo che la zona freezer sono caratterizzati da porte ad apertura indipendente, che impiegano minor tempo per ristabilire la temperatura interna. Una tecnologia intelligente, funzionale al consumatore ed “environment friendly” perche’ associata all’efficienza economica, al benessere e alla riduzione degli sprechi. Nato nel 1950 il Good Design Award e’ il riconoscimento internazionale per prodotti all’avanguardia nel disegno industriale, organizzato dal Chicago Athenaeum - Museo di Architettura e Design, una delle piu’ prestigiose istituzioni culturali di Chicago e l’unico museo di architettura e design negli Stati Uniti, in collaborazione con l’European Centre for Architecture, Art, Design, and Urban Studies (Dublino e Atene), e il Metropolitan Arts Press. L’edizione di quest’anno ha visto in gara oltre 500 progetti provenienti da 48 Paesi e selezionati da una giuria di esperti di tutto il mondo che ha valutato innovazione, forma, materiali, funzione e utilita’, premiando l’energia e la vitalita’ nel design di oggi.

Fonte: www.economia-oggi.it

EXPO 2009 apre i battenti mercoledì 2 dicembre 2009
Alla Fiera di Forlì appuntamento con uno dei più importanti eventi nazionali "consumer" di settore: quello con la grande fiera dell'Elettronica che da dicembre 2008 cambia il nome in Expo Elettronica. Le cifre sono quelle delle grandi occasioni: circa 400 espositori, 20.000 mq di esposizione e circa 29.000 visitatori attesi alla manifestazione. Expò Elettronica ha un pubblico vasto ed eterogeneo: appassionati del "fai da te", elettro-riparatori, "smanettoni", radioamatori, "cacciatori" di buone occasioni o pezzi rari; questo perché propone un panorama merceologico e un calendario di eventi collaterali veramente ricchissimo. Al suo interno si svolgono diversi saloni tematici: La Fiera dell'Astronomia amatoriale, Photo cine video, Radio Expo mercatino delle radiocomunicazioni, il Concorso nazionale dell'inventore elettrico-elettronico. Questi numeri, la qualità e la quantità dell’offerta merceologica, i filoni tematici che arricchiscono la kermesse, la rendono la grande fiera dell’elettronica per eccellenza. Enorme la miriade di prodotti che soddisfa i gusti di tutti: esperti, neofiti, elettro-riparatori, radioamatori, appassionati del “fai da te”, giovani e adulti in cerca di buone occasioni, pezzi rari e, perché no, idee regalo originali e utili per Natale ormai alle porte. L’imbarazzo che si crea è quello della scelta: elettronica analogica, digitale e wireless; pc nuovi ed usati, periferiche, accessori e ricambi; attrezzature, schede e componenti per riparare o addirittura costruire da soli svariati dispositivi elettronici; telefonia; lettori mp4 e il nuovissimo mp5, masterizzatori cd/dvd, TV, decoder, proiettori, parabole, net working, videosorveglianza, consolle per giochi…in pratica tutto quello che è “home entertainment” e non solo!

Fonte: www.blunautilus.it
TV LCD: Aumentano le vendite mercoledì 2 dicembre 2009
DisplaySearch, società di indagini di mercato, ha rivisto le proprie stime di vendita a livello mondiale di LCD per il 2009 per via delle forti vendite di TV LCD registrate fra l’aprile e il giugno 2009 nei mercati considerati strategici quali Cina e Nord America. Le previsioni di vendita globale, prima stimate sui 127 milioni di unità, attualmente si attestano sui 130 milioni. Se tali previsioni si riveleranno accurate, significherà un incremento delle vendite di TV LCD pari al 24% nel 2009. Contemporaneamente, però, la DisplaySearch dichiara che le spedizioni di televisori nel mondo hanno subito un rallentamento, e si aspetta un venduto pari a 195 milioni di unità per il 2009, per un calo di circa il 5% rispetto al 2008. Le ragioni di questo declino globale risiederebbero nel fatto che le vendite dei TV CRT hanno un declino più rapido di quanto precedentemente previsto, mentre le vendite degli schermi piatti non sono sufficienti a compensare tale diminuzione. La transizione dal CRT agli schermi piatti è ormai quasi completata nelle aree a maggior sviluppo quali Nord America, Europa Occidentale e Giappone. Attualmente il passaggio alle nuove tecnologie sta subendo un’accelerazione nei mercati emergenti, Cina per esempio, dove assistiamo a un crollo delle vendite di CRT non compensato da quelle dei TV flat panel anche a causa della presenza di vincoli di fornitura per gli LCD”. Probabilmente proprio a causa della recessione globale, i ricercatori hanno osservato che gli acquirenti stanno diminuendo il budget messo a disposizione per l'acquisto di un nuovo TV e orientano le proprie scelte verso schermi di prezzo e pollici minori. L’analisi riporta infatti che le forniture di LCD previste per il 2009 saranno per la maggior parte composte da modelli di dimensioni inferiori ai 40 pollici. Di conseguenza la media della dimensione del venduto nel 2009 rispetto al 2008 rimarrà invariata, dopo una crescita del 4% dell’anno scorso, mentre i ricavi globali subiranno una flessione del 3% a causa della riduzione dei prezzi medi di vendita.

 
Elettronica di consumo: si vende più on-line che in negozio lunedì 30 novembre 2009
Circa 765 milioni di euro. A tanto ammonta il giro d'affari dei prodotti tecnologici di consumo – Tv, computer, telefonini, dispositivi multimediali e grandi e piccoli elettrodomestici - acquistati via Internet in Italia. Il dato, è in leggero rialzo rispetto all'anno precedente (+5%) Lo shopping via Web regge, seppur con ritmi di crescita modesti, in un momento di generalizzata recessione e tutti gli acquisti effettuati in rete hanno alla fine pesato per il 4,8% sulle vendite totali del settore.
 Bene i computer portatili e le Tv flat, in ribasso i telefonini
Informatica (8,7%), fotografia digitale (7,3%) ed elettronica di consumo (5,5%) si confermano i settori per cui il canale telematico gioca un ruolo particolarmente significativo.
Nell'economia del business di Tv & Co., il Web vale quindi parecchio – poco meno di 700 milioni di euro nel complesso – e tale cifra sarebbe stata anche superiore se non fosse sopraggiunta la crisi, che ha causato un forte rallentamento delle vendite soprattutto nei telefonini.
Il cosiddetto E-commerce B2C (business to consumer) regala in sostanza qualche sorriso ai grandi nomi dell'elettronica di consumo e la tendenza fotografata in Italia è comune a tutto il resto d'Europa, dove nel complesso il canale on line rappresenta mediamente il 10,2% dell'intero mercato dei prodotti hi-tech.
Dunque non è la caccia al prodotto "low cost" a far crescere la dimensione dello shopping via Internet quanto la possibilità per i consumatori di acquistare beni con meno di sei mesi di vita e quindi tendenzialmente fra i più. In media, ed è questo il dato su cui riflettere, ogni 100 euro spesi oggi dai consumatori europei per prodotti di elettronica di consumo, 10 vengono destinati allo shopping via computer o via telefonino
 
Fonte: Sole 24 ore